Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Omicidio Aprilia. Grecia, aumentano i morti. Trump su immigrazione

Italia: Aprila, picchiano sospetto ladro, morto un marocchino
È morto dopo essere stato inseguito con un auto e picchiato perché ritenuto un ladro. La vittima dell’aggressione avvenuta la notte scorsa ad Aprilia (Latina) è un marocchino di 43 anni, con alcuni precedenti penali. Gli uomini che si sono messi sulle sue tracce, due italiani incensurati, sono stati denunciati per omicidio preterintenzionale. Il marocchino era uscito dalla propria auto prima di essere aggredito dai suoi inseguitori. Un altro uomo che era con lui alla guida della vettura è riuscito a fuggire. A bordo della macchina sarebbero stati trovati attrezzi da scasso. Sul posto sono poi arrivati i carabinieri, e un’ambulanza che ha constatato il decesso dell’uomo.

Italia: senegalese picchiato nel Palermitano, indagato aggressore
Un uomo di 34 anni è indagato per il pestaggio del senegalese diciannovenne, Khalifa Djembe, picchiato dopo un grido razzista nei sui confronti, a Partinico (Palermo). Secondo gli inquirenti sarebbe uno degli aggressori: è stato denunciato dai carabinieri per lesioni con l’aggravante dell’odio razziale. L’uomo è stato portato nella caserma dei carabinieri di Partinico che indagano sul caso di razzismo per essere interrogato. Il giovane senegalese vive in una comunità e serviva ai tavoli di un bar quando sarebbe stato insultato e poi aggradito da un gruppo di abitanti del posto. L’arcivescovo Pennisi: “Solidarietà a questo nostro fratello, condanno fermamente questo gesto di razzismo e xenofobia”.

Grecia: incendi, sale a 91 il numero dei morti
Cresce il numero dei morti negli incendi che hanno devastato l’Attica lunedì scorso. Se ne contano attualmente 91, mentre i dispersi sono 25. Lo riferiscono i vigili del Fuoco greci, tracciando un bilancio del numero delle vittime. Il bilancio precedente dei morti era fermo a 86. La maggior parte delle persone ha perso la vita nelle fiamme anche se molti sono annegati nel tentativo di sfuggire ai roghi. Centinaia di sommozzatori volontari hanno proseguito le ricerche nel mare di Mati alla ricerca di altre possibili vittime.

Stati Uniti: Trump, “sistema immigrazione stupido, il Congresso agisca”
“Ci sono delle conseguenze quando si attraversa il confine illegalmente. Il Congresso deve agire sullo STUPIDO sistema di immigrazione, il PEGGIORE’ al mondo”. Lo scrive in un Tweet il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Il messaggio sembra indirizzato ai democratici qualora non appoggiassero la riforma dell’immigrazione, compreso il finanziamento del muro al confine con il Messico. Trump ha anche difeso la pratica di dividere i minori migranti dalle loro famiglie, contestata da molti, avvertendo che è normale che ci siano “conseguenze quando le persone attraversano il nostro confine illegalmente”. Inoltre, ha sostenuto che i genitori che tentano di attraversare il confine “usano i bambini per i loro scopi”.

Israele: rilasciati gli street artist italiani, saranno espulsi
Sono stati messi in libertà Jorit Agoch e gli altri due street artist fermati dalla polizia israeliana, a Betlemme. È quanto si apprende dal vice sindaco di Quarto (Napoli), Giuseppe Martusciello, comune in cui Jorit risiede con la famiglia. Oltre a Jorit sono stati rilasciati anche un altro ragazzo italiano e un palestinese. È stato emesso dalle autorità israeliane un provvedimento di espulsione dal Paese nei loro confronti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo