Bimba rom ferita: mons. Lojudice (vescovo ausiliare Roma) su dichiarazione Mattarella, “rischio barbarie esiste”

A proposito del ferimento della bimba rom cui ha accennato oggi anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dicendo “L’Italia non sia il Far west, è barbarie” mons. Paolo Lojudice, vescovo ausiliare della diocesi di Roma per il settore Sud, commenta al Sir: “Se una persona seria e saggia com’è il presidente della Repubblica prende posizione vuol dire che si rende conto che il rischio esiste. Mattarella non ha accusato nessuno ma è assurdo che una persona spari da una finestra”. Il vescovo si augura “che questa persona non abbia sparato intenzionalmente. La storia di Marta Russo insegna. È ovvio che questo clima da caccia alle streghe non fa che alimentare gli squilibrati, che purtroppo ci sono ovunque e prendono spunto dall’enfatizzazione di un fatto di cronaca per commettere nefandezze”. Da qui il suo rinnovato invito ad “abbassare i toni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo