Sergio Marchionne: Casellati, “manager eccellente, uomo illuminato, grande italiano”

“Sergio Marchionne è stato un manager eccellente, un uomo illuminato, un grande italiano. Con lui scompare un protagonista indiscusso della produttività italiana nel mondo, esempio di laboriosità, di creatività e di lungimiranza”. Così il presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, commenta la scomparsa di Sergio Marchionne, morto questa mattina a Zurigo. “La sua forza sono state le sue radici, la sua famiglia, che in tante occasioni pubbliche amava ricordare come esempio di rettitudine, di senso del dovere e di coraggio”, prosegue Casellati, sottolineando che “a Marchionne l’Italia deve molto”. “Ha capito prima di chiunque altro che in un mercato globale e globalizzato la Fiat non poteva sopravvivere a se stessa senza un cambiamento radicale e un salto che le facesse varcare i confini nazionali, rilanciando la produzione e internazionalizzando l’azienda. Una sfida affrontata e vinta – osserva la seconda carica dello Stato – , ma mantenendo sempre un radicamento forte nel nostro Paese, riuscendo perfino a portare l’America in Italia”. “È stato un personaggio di assoluto valore che mancherà molto. Il mio auspicio – aggiunge – è che i frutti delle sue scelte e delle sue intuizioni non vengano dispersi ma possano continuare a vivere per il bene di Fca, dei lavoratori italiani e di tutto il Paese”. “Ai familiari e alla famiglia Agnelli-Elkann – conclude la Casellati – desidero esprimere i sensi del mio profondo cordoglio per la perdita di un amico, un padre e un compagno straordinario”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia