Credito cooperativo: Federcasse e Confcooperative, “apprezzamento per il decreto del governo”

Federcasse e Confcooperative “accolgono con favore i contenuti del decreto legge approvato ieri in Consiglio dei ministri contenente alcune modifiche alla normativa di riforma 2016 del Credito Cooperativo”. È quanto si legge in una nota congiunta dei due player del settore. “Da quanto comunicato dalla presidenza del Consiglio, risulta che obiettivo dell’intervento normativo sia quello di rafforzare ulteriormente il settore e di confermare le finalità mutualistiche delle singole Bcc, Casse Rurali e Casse Raiffeisen sia nei rispettivi territori che all’interno dei Gruppi bancari cooperativi di riferimento”, si legge nel testo. Alla luce di ciò, il provvedimento “accoglie indicazioni che Federcasse e Confcooperative avevano avanzato congiuntamente”. “Il decreto legge – affermano il presidente di Federcasse, Augusto dell’Erba, e il presidente di Confcooperative, Maurizio Gardini – costituisce un’interessante riaffermazione dell’identità mutualistica e localistica delle nostre banche cooperative. Confermiamo – aggiungono i presidenti – la nostra disponibilità al confronto costruttivo nell’iter di conversione del provvedimento con il Parlamento e il Governo e al dialogo tecnico con le Autorità di settore, a livello sia nazionale sia europeo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia