Commercio: Coldiretti, “nonostante le recenti tensioni, esportazioni italiane in Usa a giugno in aumento del 18,8%”

Nonostante le tensioni commerciali dell’ultimo periodo, le esportazioni italiane negli Stati Uniti hanno registrato a giugno un aumento del 18,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo afferma la Coldiretti, a margine dell’incontro tra il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e il presidente americano Donald Trump per scongiurare la guerra dei dazi tra storici alleati. In gioco – afferma Coldiretti – ci sono 40,5 miliardi di esportazioni Made in Italy negli Stati Uniti nel 2017 con gli alimentari e il vino che rappresentano il 10% del valore. Si tratta dunque di evitare – continua Coldiretti – uno scontro dagli scenari inediti e preoccupanti che rischia di determinare un pericoloso effetto valanga sull’economia e sulle relazioni tra Paesi alleati. Gli Stati Uniti si collocano al terzo posto tra i principali italian food buyer dopo Germania e Francia, ma prima della Gran Bretagna. Nel 2017, le esportazioni di cibo e vino sono state pari a circa 4 miliardi, con un aumento del 4% nel primo quadrimestre del 2018. Il prodotto più gettonato dagli statunitensi risulta essere il vino, seguito a ruota da olio, formaggi e pasta.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia