Cinema: box office al 1° luglio, c’è ancora “Jurassic World”. Giraldi: “Incassi magri, tutti sotto la soglia dei 500mila euro”

“Potremmo iniziare la nostra riflessione sul box office italiano aggiornato al 1° luglio commentando la buona tenuta del kolossal ‘Jurassic World’, ma in realtà il dato prevalente è un altro”. Esordisce così Massimo Giraldi, presidente della Commissione nazionale valutazione film della Cei (Cnvf), leggendo gli introiti al botteghino del fine-settimana 28 giugno – 1° luglio.

“I dieci titoli in classifica – prosegue Giraldi – sono infatti tutti al di sotto dei 500mila euro. Se al vertice della top ten ‘Jurassic World’ ottiene €460.464, da metà classifica scendiamo ben al di sotto dei 100mila euro. Segno questo che l’estate non fa sconti e distrae profondamente lo spettatore dal consumo cinematografico in sala. Una situazione che si ripete ormai da anni, ma che nelle ultime stagioni si è particolarmente aggravata. Come ripensare il mercato distributivo? Un’urgenza più volte sottolineata”.

Dopo “Jurassic World” di Juan Antonio Bayona, che in diverse settimane totalizza complessivamente oltre 9 milioni di euro – a livello globale siamo a $264.787.335 –, si conferma l’horror statunitense “Obbligo o verità” di Jeff Wadlow che ottiene €376.550 con un performance totale di €1.555.377. Al terzo posto la new entry sempre hollywoodiana “Papillon” di Michael Noer, remake del film omonimo del 1973 con Steve McQueen diretto da Franklin Schaffner, che guadagna in quattro giorni €256.134.

Giù dal podio, la torta dei guadagni si restringe. In quarta e quinta posizione troviamo altre due novità: il thriller psicologico “Il sacrificio del cervo sacro” di Yorgos Lanthimos con Colin Farrell e Nicole Kidman, che incassa €174.280, e il film d’azione “Hurricane. Allerta uragano” di Rob Cohen che guadagna €131.688.

Dalla sesta alla decima posizione scivoliamo sotto i 100mila euro: in sesta c’è la commedia francese “Sposami stupido” di Tarek Boudali con €62.338 (totale €268.280), in settima “211. Rapina in corso” di York Alec Shackleton con €41.312 (alla terza settimana il totale è €446.528), in ottava ritroviamo “Solo: A Star Wars Story” di Ron Howard con €40.970, (nel complesso poco più di 4milioni di euro). In nona posizione c’è la new entry “Tully” di Jason Reitman con €30.353, mentre chiude la top ten il biopic su Emily Dickinson, “A Quiet Passion”, di Terence Davies con €29.347, per un totale di €200.246 a tre settimane dall’uscita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa