Opere pubbliche: oltre 21 miliardi di progetti bloccati secondo “sbloccacantieri.it” di Ance

Oltre 21 miliardi di euro di opere bloccate per 270 casi segnalati su tutto il territorio nazionale. È questo il bilancio dei primi tre mesi di “sbloccacantieri.it”, il sito lanciato dall’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) in cui è possibile segnalare opere incompiute, ferme o rallentate. I risultati sono stati resi noti oggi in occasione della presentazione del documento congiunto Ance-Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) sulla riforma del codice degli appalti. La stima è che questa impasse abbia provocato 330 mila posti di lavoro in meno e 75 miliardi di euro di mancate ricadute sull’economia.
Il 30% dei casi segnalati riguarda opere di manutenzione e messa in sicurezza degli edifici scolastici, di poco inferiore è la percentuale relativa a opere di gestione delle acque, prevalentemente nel Sud. Seguono gli interventi per la messa in sicurezza , manutenzione e realizzazione di strade statali, provinciali e comunali e le opere idrogeologiche. Tra i casi segnalati quelli per gli interventi sulle scuole danneggiate dal sisma nelle regioni del Centro: da giugno 2017 sono andate deserte 10 procedure relative a 6 interventi e soltanto il 16% degli operatori economici invitati ha partecipato alle procedure previste. In Campania, il progetto di risanamento strutturale del fiume Sarno è stato finanziato con quasi 220 milioni di euro di fondi strutturali europei ma, nonostante sia stato dichiarato “grande progetto” nel 2011, risulta ancora bloccato. In Veneto, dei 4 interventi previsti nell’ambito del Piano stralcio del 2015 contro le alluvioni nelle città metropolitane, soltanto per uno di essi risultano recentemente avviate le procedure di appalto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo