Migranti: Natili Micheli (Cif), “vittime di una carneficina del terzo millennio, pagano lo scotto di una politica parolaia e votata all’inutilità”

“Nessuno può conoscere i pensieri che attraversano il cuore e la mente di un uomo mentre affronta l’ultimo viaggio. Ma in questo passaggio duro della storia accade che persone di ogni età e di ogni colore, ridotti a numeri e a percentuali, paghino lo scotto di una politica parolaia e votata all’inutilità”. Cosi Renata Natili Micheli, presidente del Centro italiano femminile commenta le recenti tragedie di migranti in mare. “Mentre l’abisso le avvolge e l’orizzonte verso cui guardavano si allontana, le vittime di questa carneficina del terzo millennio – aggiunge – affidano ai pochi fortunati che raggiungeranno l’approdo la residua speranza che niente di ciò che è stato verrà dimenticato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo