Germania: card. Woelki (Colonia), “come per la Nazionale ai Mondiali anche nella Chiesa spesso mancano passione ed entusiasmo”

Secondo il card. Rainer Maria Woelki, arcivescovo di Colonia, non solo alla Nazionale di calcio tedesca, eliminata subito ai gironi ai Mondiali di calcio, manca passione e entusiasmo: ma anche alla Chiesa tedesca difettano entrambi i sentimenti. Alla conclusione della Coppa del mondo, vinta dalla Francia, il cardinale disegna paralleli tra la squadra tedesca e la Chiesa, in una lunga chiacchierata sulla radio online dell’arcidiocesi di Colonia, domradio.de.
Anche nella Chiesa “si intravvede raramente la scintilla – ha detto Woelki – la nostra forza illuminante sembra essere dispersa da qualche parte ed indebolita”. Come vescovo, il cardinale, si assume la responsabilità, ma non da solo: “Perché come Chiesa, stiamo tutti viaggiando insieme” e le squadre di successo ai Mondiali hanno dimostrato che è sempre possibile una svolta positiva. Per la recente fallimentare esibizione di Neuer, Müller, Kroos e co., ha sottolineato Woelki, che è tifoso del Fc Colonia, “la buona volontà e la tecnica di certo non mancavano, ma per me il nostro team è stato troppo pigro e narcisista”. Parallelamente riguardo alla Chiesa spesso c’è la buona volontà di mettere a frutto i talenti dati da Dio”: ma “la causa di Gesù – ribadisce il porporato – ha bisogno di persone entusiaste, ma questo entusiasmo spesso lo scopro raramente nella nostra Chiesa. Non solo i giovani trovano le normali celebrazioni liturgiche troppo noiose”. E quindi “serve che la Chiesa viva sulla strada, più offensiva e coraggiosa”, ha soggiunto Woelki.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo