Solidarietà: Borgiani (Fond. Auxilium Genova), “andare oltre la mera assistenza”

Quasi 300 volontari, 662 donatori, 140 persone retribuite hanno permesso di venire incontro alle esigenze di 2.220 persone, organizzare 953 percorsi di accompagnamento sociale, gestire l’accoglienza per 62.050 notti, erogare 137.532 pasti: sono i numeri relativi all’attività dello scorso anno della Fondazione Auxilium di Genova che ha appena pubblicato il Bilancio sociale 2017. “L’impegno quotidiano della Fondazione è teso a privilegiare i gesti di condivisione e a sostenere la relazione con le persone che ogni giorno accogliamo e accompagniamo, per andare oltre la mera assistenza ed offrire quello che c’è di più vero nella vita di ciascuno” ha affermato Gigi Borgiani, direttore della Fondazione Auxilium aggiungendo che “le persone che accogliamo non sono persone da ‘aiutare’ ma persone con le quali desideriamo costruire futuro”. Alberto Mortara, curatore del Bilancio, ha invece sottolineato che è stato scelto di presentare l’opera attraverso “il racconto della quotidianità che si dipana nei luoghi dell’accoglienza” mettendo “in luce i volontari, gli operatori e naturalmente quanti trovano accoglienza nei nostri servizi”. La Fondazione Auxilium di Genova opera dal 1931 a beneficio di persone e famiglie che si trovano in condizioni di povertà ed emarginazione, temporanee o permanenti. E’ espressione della Chiesa Diocesana ed agisce in stretta sinergia con la Caritas Diocesana, che ne è ente patrocinatore, con la quale “condivide l’ispirazione evangelica e la tensione a promuovere l’uomo nella sua globalità e non solo nei suoi bisogni emergenziali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia