Voucher: Di Maio, “rispondono ad esigenze specifiche. Scriveremo norma con categorie”. “Contratti stagionali non hanno mai avuto causali”

I voucher rispondono alle “esigenze di specifici settori come quello dell’agricoltura”. A queste condizioni “noi ci stiamo, se invece se qualcuno vuole introdurli per sfruttare la gente noi alzeremo un muro di cemento armato”. Lo ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio a margine dell’Assemblea annuale di Coldiretti che si è aperta oggi a Roma. Per quanto riguarda le reintroduzione delle causali nei contratti a termine, Di Maio spiega: “I contratti stagionali hanno una loro disciplina. Adesso sta girando questa fake news secondo cui io avrei mollato sulle causali dei contratti stagionali, ma i contratti stagionali non hanno mai avuto le causali; hanno una loro disciplina. Abbiamo reintrodotto con il decreto dignità le causali per i contratti a termine generici, quelli che si occupano in generale del tempo determinato”. Per scongiurare gli abusi nell’utilizzo dei voucher “dobbiamo scrivere la norma molto bene. La scriveremo insieme alle categorie, insieme a Coldiretti, insieme al mondo rappresentativo dell’agricoltura in modo tale che possano essere funzionali e non uno strumento che si presti ad abusi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo