Nave Diciotti: Di Maio, “se il presidente delle Repubblica interviene, si rispettano le volontà del presidente”

“Se il presidente della Repubblica interviene, si rispettano le volontà del presidente”. Lo ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio, a margine dell’Assemblea annuale di Coldiretti che ha preso il via oggi a Roma. Interpellato dai cronisti sull’intervento del capo dello Stato nella vicenda della nave Diciotti, Di Maio ha affermato: “Credo che con il suo intervento il presidente della Repubblica abbia sbloccato una situazione nella quale era giusto chiedere garanzie che si perseguissero quelli che si erano comportati male su quella nave. Al di là del compito della magistratura, quello di cui sono sempre preoccupato come ministro del governo della Repubblica è il senso di impunità. Se si trasmette impunità alla fine l’unica cosa che si trasmette è che il governo non ha nessuna credibilità”. Per Di Maio “è bene perseguire le persone che si erano comportate male. Facciamo salvataggi in mare, aiutiamo queste persone e alcune addirittura aggrediscono gli equipaggi, questo non è assolutamente plausibile. La magistratura farà il suo corso ma noi dobbiamo accertarci che si identifichino coloro che si comportano male e che si dia anche un segno di fermezza. Poi se il presidente della Repubblica interviene, si rispettano le volontà del presidente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo