Immigrazione: Di Maio, “potenziare guardia costiera libica”. Enti “rendicontino i soldi che usano”

“Se voi volete rispondere alla percezione degli italiani sull’immigrazione con i numeri vi fate male. Non ha alcun senso dire che gli immigrati che arrivano sono meno di quanto voi immaginiate: l’immigrazione è un fenomeno fuori controllo sul territorio nazionale”. Così Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro, a margine dell’Assemblea annuale di Coldiretti. “Stiamo cercando di mettere a posto tutte le scelte scellerate fatte nel passato – ha detto ai cronisti – ma deve essere chiaro che non sono i numeri a risolvere il problema dell’immigrazione che ha due fenomeni: le partenze e gli sbarchi, e la gestione sul territorio. Noi vogliamo bloccare le partenze e per questo abbiamo potenziato le dotazioni della guardia costiera libica, la prima che deve intervenire sempre e noi ci dobbiamo accodare alle sue decisioni. Per quanto riguarda invece il territorio nazionale, la prima cosa da fare è imporre a tutti gli enti che stanno gestendo l’immigrazione di rendicontare i soldi che usano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo