Camerun: Paul Biya in un tweet, “mi ricandido alle presidenziali”. 85enne, è al potere ininterrottamente dal 1982

(DIRE-SIR) – “Cari compatrioti, in Camerun e della diaspora, consapevole delle sfide che dobbiamo affrontare insieme per garantire un Paese più stabile, unito e prospero, ho deciso di rispondere positivamente ai vostri continui appelli. Mi presento quale vostro candidato alle prossime elezioni”. Così in un tweet l’attuale presidente del Camerun, Paul Biya. Il Camerun sta attraversando da mesi una forte crisi: le manifestazioni di scontento da parte della minoranza anglofona delle regioni occidentali sono sfociate in episodi di violenza, a cui è seguita anche l’affermazione di un’ala armata in seno a un movimento politico secessionista. Potrebbe essere indicativo in questo senso il fatto che il presidente Biya abbia twittato il suo messaggio prima in inglese e poi in francese. L’ultimo episodio di violenza si è verificato ieri: il convoglio su cui viaggiava il ministro della Difesa Beti Assoma ha subito un doppio attacco mentre percorreva la strada nei pressi di Kumba, nella regione anglofona del Nord Ovest, dove era atteso per valutare la questione della sicurezza nella regione. Feriti quattro militari e un giornalista del ‘Cameroon Tribune’, Gre’goire Djarmaila. L’azione non è stata rivendicata. Sul Paese grava anche la minaccia di Boko Haram, movimento terrorista attivo nel nord. Le presidenziali sono previste per il prossimo 7 ottobre. Biya, 85 anni, è al potere ininterrottamente dal 1982. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo