This content is available in English

Brexit: Parlamento europeo accoglie dichiarazione di Chequers e Libro bianco del governo britannico, “passo avanti verso definizione nuove relazioni”

Il Gruppo Brexit del Parlamento europeo, coordinato dal deputato belga Guy Verhofstadt, “accoglie sia la dichiarazione di Chequers sia il Libro bianco del governo britannico come passo avanti verso la definizione di nuove relazioni tra il Regno Unito e l’Ue, quando la Gran Bretagna non ne sarà più Stato membro”. Lo si legge in una nota diffusa dopo la riunione dei parlamentari incaricati di seguire il Brexit, che ieri ha preso in esame il documento elaborato dal governo britannico nella riunione a Chequers il 6 luglio scorso in vista dei colloqui finali su Brexit. Nello specifico il Gruppo accoglie la proposta che il futuro rapporto Ue-Uk “assuma la forma di un accordo di associazione”, cosa che il Parlamento indicava da tempo, poiché offre “una base solida all’interno di una struttura di governance coerente”. Oltre a ribadire che “la negoziazione di una nuova relazione post-Brexit con il Regno Unito è subordinata a un ritiro ordinato del Regno Unito dall’Ue sulla base di un Accordo di ritiro”, il Gruppo ha chiesto di chiarire “il più in fretta possibile” la posizione britannica sulla questione del cosiddetto “back stop” per la frontiera Irlanda del Nord/Irlanda che eviti “un confine fisico e salvaguardi l’integrità del mercato unico”. Chiarimenti richiesti anche sul “meccanismo di risoluzione delle controversie” e la registrazione dei cittadini Ue, che dovranno rispettare “i principi indivisibili delle quattro libertà” (di movimento dei capitali, merci, servizi e persone) e l’integrità del mercato unico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo