Commissione Ue: previsioni economiche, disoccupazione in calo, rischio dazi Usa. Moscovici, “guerre commerciali, solo vittime”

(Bruxelles) “La crescita in Europa è destinata a rimanere resiliente, in un quadro caratterizzato dal proseguimento di politiche monetarie accomodanti e una disoccupazione in continuo calo”. Anche Pierre Moscovici, commissario per gli affari economici e finanziari, porta il suo commento alle Previsioni economiche intermedie. “La leggera revisione al ribasso della previsione rispetto alla primavera riflette l’impatto sulla fiducia delle tensioni commerciali e dell’incertezza politica nonché l’aumento dei prezzi dell’energia. Prevediamo che l’espansione continui nel 2018 e nel 2019, sebbene un’ulteriore escalation delle misure protezionistiche costituisca chiaramente un rischio di revisione al ribasso. Ricordiamoci che nelle guerre commerciali non ci sono vincitori, solo vittime”. Secondo la Commissione, i fondamentali “continuano ad essere solidi ma la crescita dovrebbe attenuarsi”; “restano intatte le condizioni fondamentali per una crescita economica duratura nell’Ue e nella zona euro”. “A livello mondiale la crescita rimane solida, ma i tassi variano sempre più a seconda del Paese e della regione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa