Vescovi aggrediti in Nicaragua: la vicinanza e la preghiera della Chiesa messicana

La Conferenza episcopale messicana, in una nota firmata dal presidente, il cardinale José Francisco Robles Ortega, e dagli altri membri di presidenza, esprime “la sua vicinanza e solidarietà ai fratelli vescovi del Nicaragua” di fronte “alla grave violenza e all’aggressione” sofferta ieri a Diriamba. Il riferimento è all’aggressione di cui sono stati oggetto il card. Leopoldo Brenes, arcivescovo di Managua, il suo ausiliare, mons. José Silvio Báez (che è stato ferito ad un braccio), e il nunzio apostolico, mons. Waldemar Stanisław Sommertag.
I vescovi messicani si unisco “all’appello alla comunità internazionale perché collabori alla soluzione di questo conflitto, in questa nazione sorella, e perché si trovi presto la strada che porta alla pace”. La presidenza della Cem accompagna nella preghiera tutto il popolo del Nicaragua rivolgendosi alla Vergine di Guadalupe, “imperatrice d’America”, perché lo aiuti e lo protegga”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo