Nato: vertice a Bruxelles. Oggi dichiarazione su mobilità militare, cybersicurezza, lotta al terrorismo

Bruxelles, la nuova sede della Nato

(Bruxelles) In una Bruxelles concentrata sulla sfida calcistica di questa sera tra Belgio e Francia per i mondiali di calcio (ogni angolo della capitale porta un segno del tifo locale), giungono i capi di Stato e di governo per il vertice Nato (Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, North Atlantic Treaty Organization) dell’11 e 12 luglio, che sarà ospitato nel nuovo quartier generale alla periferia della città. Il vertice fornirà l’occasione di dare seguito alla cooperazione Ue-Nato, spiegano fonti ufficiali nella sede del Consiglio europeo. Il presidente Donald Tusk, assieme al presidente della Commissione Jean-Claude Juncker e all’Alto rappresentante per la politica estera Federica Mogherini, rappresenteranno l’Unione europea al vertice Nato, accanto ai leader nazionali dei Paesi membri. È previsto per oggi che il presidente Tusk e il presidente Juncker firmino una nuova dichiarazione congiunta Ue-Nato insieme al segretario generale dell’organizzazione nord-atlantica Jens Stoltenberg. La nuova dichiarazione congiunta “illustrerà una visione condivisa di come la cooperazione Ue-Nato possa contribuire ad affrontare le sfide più pressanti in termini di sicurezza”. La nuova dichiarazione sarà incentrata in particolare sui seguenti temi: mobilità militare, cibersicurezza, minacce ibride, lotta al terrorismo, donne e sicurezza. Il presidente Usa Trump, in arrivo oggi a Bruxelles, insisterà perché gli Stati europei investano di più – almeno il 2% del Pil – in armamenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo