Libia: Moavero (ministro Esteri), “stabilità essenziale, anche per tema migratorio”

(DIRE-SIR) – “Considero essenziale la messa in sicurezza della Libia, inutile ricordare che condividiamo con quel Paese le frontiere marittime. Dalla sua stabilità dipende anche quel tratto di mar Mediterraneo quotidianamente attraversato dai battelli dei migranti”. Lo ha detto Enzo Moavero Milanesi, ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, illustrando alle commissioni Esteri riunite di Camera e Senato le linee programmatiche del proprio dicastero. Moavero conferma che il ministero proseguirà la politica del governo precedente, nel riconoscimento dell’esecutivo sostenuto a Tripoli dalle Nazioni Unite, e “nel mantenimento degli equilibri in quel Paese, e con questo spirito ieri ho incontrato il delegato dell’Onu, Ghassam Salamè, a cui ho espresso la convinzione che spetti al popolo libico e alle sue istituzioni rappresentative decidere la data delle prossime elezioni. Non è una cosa che devono decidere le potenze straniere”.
Quindi Moavero annuncia che il ministero “sta valutando di organizzare in Italia un round delle conferenze straniere” sul tema della stabilizzazione della Libia, dato che “abbiamo un interesse diretto in quel Paese”.  (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo