Migranti: Reggio Calabria, la Sea Watch sbarca 232 persone tra cui 28 minori soli e 17 donne

Sono state ultimate questa mattina le procedure di sbarco di 232 persone che si trovavano a bordo ormai da 4 giorni della nave “Sea Watch 3”, ormeggiata nel porto di Reggio Calabria. L’oOng tedesca, proprietaria dell’imbarcazione, informa che tra i migranti salvati vi sono 28 minori soli e 17 donne di cui una incinta. “Il nostro staff medico ha riportato casi di ustioni e una frattura grave per le violenze subite in Libia”, si legge sulla pagina Twitter di Sea Watch. Le procedure sono state realizzate in accordo con la prefettura del capoluogo calabro e seguite dalla sala operativa della Guardia costiera di Roma, dopo che – secondo il ministro dell’Interno, Matteo Salvini – Malta si era rifiutata di consentire alla nave di attraccare in uno dei propri porti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa