Diocesi: mons. Lovignana (Aosta), “oggi più di ieri è il tempo dei testimoni”

“Siamo consapevoli che l’evangelizzazione non si riduce al linguaggio o alla capacità di utilizzo delle più moderne tecnologie; l’esperienza del Vangelo vissuto e raccontato rimane essenziale. C’è bisogno di ascolto; c’è bisogno di raccontare la vita, le storie delle persone attraverso le quali passa il messaggio: oggi più di ieri è il tempo dei testimoni”. Lo dice il vescovo di Aosta, mons. Franco Lovignana, in un’intervista al settimanale diocesano Corriere della Valle. Ricordando la visita pastorale, il presule l’ha definita “un momento bello e coinvolgente, anche sul piano della fede”. “Sono rimasto positivamente impressionato dalla visita agli ammalati e agli anziani nelle loro case e dall’incontro con alcune famiglie in povertà, già accompagnate dalla loro parrocchia – afferma il vescovo -. Mi sono sembrati ambiti sui quali si debba maggiormente investire facendo diventare questi momenti, come anche la benedizione delle famiglie, dei gesti della comunità superando l’idea che siano atti solo del parroco”. Quindi l’invito affinché le comunità si responsabilizzino e si facciano carico dei più deboli: “Alcuni rappresentanti della comunità (laici e religiose) potrebbero essere preparati per andare nelle case a nome della parrocchia”. Infine, un messaggio ai giovani: “Siate voi stessi senza sottrarre la vostra presenza alla comunità civile ed ecclesiale, accettando il confronto con gli adulti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa