Neocatecumenali: nel fine settimana celebrazioni per i 40 anni di presenza a Berlino

Il Cammino neocatecumenale celebrerà sabato 9 e domenica 10 giugno l’anniversario dei suo quarant’anni di presenza a Berlino. In programma diversi eventi a cominciare dall’eucaristia di rendimento di grazie che verrà presieduta domani sera, alle 20, nella cattedrale di Sant’Edvige dall’arcivescovo Heiner Koch e concelebrata dai cardinali Paul Josef Cordes, presidente emerito del Pontificio consiglio “Cor Unum” e Antonio María Rouco Varela, arcivescovo emerito di Madrid. Alla celebrazione è prevista la partecipazione di centinaia di persone provenienti da tutta la Germania.
Un secondo appuntamento sarà la presentazione di “Annotazioni”, volume in cui sono raccolti diverse riflessioni, poesie e testimonianze di sofferenza scritte da Kiko Argüello fra il 1988 e il 2014. La traduzione tedesca del libro, che ha già raggiunto le 35mila copie vendute in lingue diverse, sarà presentata domenica alle 16.30 nell’Accademia Cattolica di Berlino; sarà presente anche il card. Rouco Varela, che presenterà alcune chiavi di lettura dell’opera.
Infine, la Filarmonica di Berlino ospiterà l’esecuzione de “La sofferenza degli innocenti”, sinfonia composta da Argüello che, si legge in una nota, “esprime la sofferenza della Vergine ai piedi della Croce”. All’evento presenzieranno più di 2.200 persone. “Si tratterà – prosegue la nota – di un evento molto particolare, organizzato in nome del dialogo giudeo-cristiano, secondo il desiderio di Papa Francesco, che ha espresso in molte occasioni la necessità di creare ponti fra le due comunità”. “Con questa celebrazione sinfonico-catechetica verranno commemorate in modo speciale le vittime della Shoah”. Anche per questa ragione, all’evento saranno presenti numerosi rabbini e rappresentanti della Comunità ebraica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo