Diocesi: Vicenza, oltre 50 giovani in partenza per un’esperienza estiva nelle missioni. Domani riceveranno il mandato dal vescovo Pizziol

Sono più di cinquanta i giovani vicentini legati a parrocchie, associazioni e movimenti cattolici che durante l’estate dedicheranno un tempo significativo al servizio missionario. Dopo essersi preparati negli scorsi mesi per questa esperienza, nella serata di domani, sabato 9 giugno, riceveranno il mandato dal vescovo di Vicenza, mons. Beniamino Pizziol, nel corso di una veglia di preghiera che si svolgerà a partire dalle 20.30 nella chiesa di Maddalene a Vicenza. “Questi giovani – si legge in una nota – partono infatti a nome della Chiesa vicentina che li ha formati, li accompagna spiritualmente e materialmente e anche attraverso loro cerca di esprimere la sua sollecitudine per i popoli più poveri della terra”. “Il fatto che ogni anno decine di giovani si rendano disponibili e si mettano in gioco in questo tipo di proposta – spiega don Luciano Bertelli, uno dei coordinatori dell’iniziativa – è un segno della sensibilità bella presente nel loro cuore. Una sensibilità che chiede di essere accolta e coltivata in un cammino significativo di crescita umana, di fede e di discernimento vocazionale”.
Tra i giovani che partiranno, una dozzina hanno frequentato il percorso formativo “Insieme per la missione” proposto dall’Ufficio missionario diocesano e vivranno la loro esperienza in alcune realtà guidate da missionari vicentini in Costa d’Avorio, Brasile, Ecuador, Guatemala e Colombia. Altri giovani si recheranno in America Latina con l’Operazione Mato Grosso o in Giordania con l’associazione “Non dalla guerra”. Un gruppo numeroso di giovani (una ventina) è costituito infine dagli scout di Piazzola sul Brenta che vivranno 20 giorni di servizio in Equador a sostegno di una famiglia della parrocchia che da alcuni anni si è trasferita nel Paese latinoamericano con l’Operazione Mato Grosso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo