This content is available in English

Comece: Balcani e Ue, mons. Nemet (Conferenza episcopale Cirillo e Metodio) a Bruxelles

La recente strategia dell’Ue per i Balcani occidentali e il vertice di Sofia hanno rafforzato le prospettive d’integrazione europea per questa regione, cosa che è anche una delle priorità dell’attuale presidenza bulgara e della presidenza austriaca dell’Ue, che comincerà il 1° luglio 2018. È per questo che, annuncia una nota della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece), il vescovo Ladislav Nemet, presidente della Conferenza episcopale internazionale dei Santi Cirillo e Metodio, sarà a Bruxelles il 13-15 giugno prossimi per incontrare “rappresentanti della Commissione europea, del Servizio europeo per l’azione esterna e della Chiesa per uno scambio di vedute sull’integrazione europea di questa regione dell’Europa sudorientale e sul ruolo delle Chiese” nel “contesto di una nuova prospettiva d’integrazione”, per esplorare “le misure che sarebbe necessario attuare, sia da parte dell’Ue, che dei Paesi balcanici. Nel corso della visita anche un incontro pubblico, il 14 giugno, su “Balcani occidentali e Ue: prossime tappe?” presso la sede della Comece. In vista del summit di Sofia la Comece aveva elaborato in stretta collaborazione con la Conferenza episcopale un contributo sul tema di questa possibile integrazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo