Morte operaio Acciaierie Venete: la vicinanza del vescovo Cipolla (Padova) alla famiglia di Sergiu Todita. Era rimasto ustionato il 13 maggio

“Esprimo la mia più partecipe vicinanza, accompagnata dalla preghiera, alla famiglia di Sergiu Todita”. Così il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, ha commentato la notizia della morte di uno dei lavoratori delle Acciaierie Venete coinvolti nell’incidente dello scorso 13 maggio. “In queste settimane – aggiunge il vescovo – personalmente e come Chiesa di Padova abbiamo pregato per questi lavoratori e per le loro famiglie, per i colleghi e per l’azienda che hanno vissuto questa drammatica vicenda. E così per molti altri lavoratori che purtroppo sono stati coinvolti in incidenti sul lavoro”. “Oggi – conclude mons. Cipolla – ci stringiamo ancora di più a loro affidando in particolare al Signore questo fratello e la sua famiglia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo