This content is available in English

Germania: nuovo accordo per pagamento diritti d’autore nelle attività della Chiesa tedesca

L’Associazione delle diocesi tedesche (Vdd) ha concordato con la Gema, associazione tedesca di controllo per il diritto d’autore, un nuovo regolamento per la remunerazione forfettaria della musica attinente al diritto d’autore nelle esibizioni in eventi comunitari e concerti: con l’accordo le istituzioni ecclesiastiche non dovranno più pagare i singoli diritti d’autore per le esibizioni musicali. Il contratto rinegoziato tra Vdd e Gema ha una durata di cinque anni. Ciò permette alle istituzioni cattoliche di pianificare, a lungo termine e con certezza del diritto, i propri eventi. Il pagamento forfettario copre numerosi attività: concerti di musica sacra o gospel saranno soggetti solo a un gettone di registrazione. Solo i concerti di musica leggera non sono ricompresi dal contratto e saranno segnalati e remunerati. Inoltre, il contratto è stato chiuso con effetto dal 1° gennaio 2018. Pertanto, gli eventi che sono già stati effettuati e segnalati sono successivamente coperti dal nuovo regolamento forfettario. Le fatture già emesse verranno annullate da Gema, le fatture già pagate saranno rimborsate. “Siamo lieti che ancora una volta abbiamo raggiunto un accordo contrattuale con Gema per l’uso della musica negli eventi ecclesiastici”, afferma padre Hans Langendörfer, amministratore delegato della Vdd. “Credo fermamente che il nuovo accordo forfettario abbia prodotto un buon affare sia per gli autori delle opere musicali che per le nostre strutture”, ha sottolineato Langendörfer.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo