This content is available in English

Danimarca: Copenaghen, associazione per la vita “Retten til liv” promuove manifestazione contro l’aborto. “Non lasciare sole le donne”

A 45 anni dalla legalizzazione dell’aborto in Danimarca l’associazione per la vita “Retten til liv” invita a una manifestazione sabato 9 giugno nel centro di Copenaghen per “rendere visibili” i 3mila bimbi che ogni anno non nascono negli ospedali della capitale, per “contribuire a salvare vite dall’aborto” e sostenere “le donne perché non siano lasciate sole o messe sotto pressione” ma siano libere di decidere ciò che vogliono veramente. Nelle stesse ore ci sarà una contro-manifestazione dell’associazione per il diritto delle donne a decidere del proprio corpo “Min krop mine regler”. “Rispettiamo la posizione di questo gruppo”, ha detto il segretario nazionale di “Retten til liv”, Ellen Højlund Wibe, “ma ci chiediamo perché non possa essere condivisa l’ambizione di creare nella nostra società uno spazio, rispetto e uguaglianza per la donna e per il bambino. La contro-manifestazione conferma quanto sia importante difendere il valore delle singole persone”. Un corteo attraverserà il centro della capitale, partendo dalla Chiesa di Kingos fino alla piazza del municipio. Dopo l’intervento del pastore Henrik Højlund, sposato e padre di cinque figli, alle 15.30 ci sarà il lancio del messaggio, con 3mila palloncini: “Ogni palloncino è il desiderio di un figlio che può essere salvato dall’aborto. Una madre deve ottenere l’aiuto e il rispetto di cui ha bisogno per dare la vita al suo bambino”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo