Avvenire: la prima pagina di domani 7 giugno. Governo e sforamento deficit/Pil, migranti chiusi nei Cie, costi della sanità privata

“Meno tetti, più muri” è il titolo di apertura di “Avvenire” di domani, dedicato alle prese di posizioni del nuovo governo, che ha incassato la fiducia-bis annunciando di voler spendere spingendo oltre il tetto del 3% nel rapporto deficit/Pil. Il ministro dell’Interno Salvini, nel frattempo, parla di migranti da tenere chiusi nei Cie e a rischio espulsione sono anche 100mila badanti irregolari nel nostro Paese. La fotocronaca è invece dedicata al rapporto Censis sulla sanità privata e i suoi costi, per ricorrere alla quale gli italiani finiscono per indebitarsi. Titolo a centro pagina, invece, per la coalizione di governo in Etiopia che ha annunciato che applicherà integralmente i termini dell’accordo di pace di Algeri per mettere fine all’ultradecennale guerra di confine con l’Eritrea. L’editoriale, a firma Riccardo Redaelli, è intitolato “Autogol argentino” ed è dedicato all’amichevole che la nazionale argentina non andrà a giocare a Gerusalemme.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo