Giovanni XXIII: Sotto il Monte, stasera preghiera comune con i fedeli dell’Islam e dell’Hare Krishna in occasione della peregrinatio

Un momento di riflessione interreligiosa, cui seguirà la rottura del digiuno, con la preghiera musulmana e una cena insieme, stasera, alle 20, a Sotto il Monte, nel centro di accoglienza straordinario per cittadini stranieri, richiedenti protezione internazionale del Pime. Nella diocesi di Bergamo l’Ufficio dialogo interreligioso sostiene l’iniziativa “Iftar condiviso”, un momento di condivisione della rottura del digiuno quotidiano, organizzato da associazioni o centri culturali musulmani, spesso in collaborazione con le parrocchie e gli oratori, occasione per “favorire la reciproca conoscenza e collaborazione tra i fedeli cristiani e musulmani, nonché cittadini dello stesso luogo”. Quest’anno l’iniziativa di dialogo interreligioso si inserisce durante la peregrinatio di Giovanni XXIII. A questo momento interreligioso si unirà anche Hare Krishna. Sarà preceduto alle 18.30 da un incontro di riflessione ecumenico fra le diverse Chiese cristiane. Alle 20.30 nella struttura per le celebrazioni invece mons. Maurizio Malvestiti, vescovo di Lodi, celebrerà una messa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia