This content is available in English

Commissione Ue: misure antiterrorismo per proteggere i cittadini. Timmermans, “sicurezza e difesa spazi pubblici”

Bruxelles: Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione Ue (foto SIR/CE)

(Bruxelles) La Commissione europea ha presentato oggi, insieme alla undicesima relazione sull’Unione della sicurezza, “una serie di misure operative e pratiche per difendere meglio i cittadini dell’Ue contro le minacce terroristiche e realizzare un’Europa che protegge”. Tali misure “sono volte a rimediare alle carenze emerse con i recenti attentati” e, nelle intenzioni del Collegio, “aiuteranno gli Stati membri a proteggere gli spazi pubblici e contribuiranno a privare i terroristi dei loro mezzi d’azione”. La Commissione propone inoltre di rafforzare l’azione esterna dell’Unione relativa alla lotta contro il terrorismo anche attraverso Europol. Il primo vicepresidente della Commissione, Frans Timmermans, ha dichiarato: “Non cederemo mai ai terroristi che attentano alla nostra sicurezza e alle nostre libertà. Gli europei chiedono che i governi nazionali e l’Ue affrontino questi rischi con determinazione. Le nuove azioni annunciate oggi aiuteranno gli Stati membri a privare i terroristi dei mezzi per perpetrare i loro atti brutali e proteggeranno meglio, inoltre, i nostri spazi pubblici e quindi il nostro stile di vita”. Le misure avanzate dalla Commissione comprendono i seguenti capitoli (declinati in specifiche azioni e interventi concreti): proteggere gli spazi pubblici; privare i terroristi dei mezzi d’azione; rafforzare l’azione esterna dell’Ue per la lotta contro il terrorismo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia