Austria: Martin (Famiglie monoparentali), “triste notizia la riduzione delle sovvenzioni per genitori single. Puniti i bambini”

La Piattaforma delle famiglie monoparentali austriache (Öpa), l’Azione cattolica, le associazioni femminili cattoliche ed evangeliche, contestano il provvedimento governativo per l’ulteriore riduzione delle sovvenzioni alle famiglie di genitori single. In Austria sarebbero circa 150mila i nuclei familiari monoparentali che a causa del provvedimento scivolerebbero nella soglia della povertà assoluta: “L’obiettivo di ridurre l’alto rischio di povertà ed emarginazione tra i genitori single è stato mancato con un alto margine”, ha detto il vice presidente di Öpa, Evelyn Martin. La povertà infantile è “attivamente promossa invece di esser combattuta”, ha criticato Martin, che ha parlato di “una triste notizia per l’Austria”. La maggior parte delle riduzioni riguardano famiglie austriache, e secondo la Öpa il fatto che coloro che hanno diritto alla protezione sussidiaria possano esserne privati è “inumano e socialmente pericoloso”, e ciò ancor di più quando si tratti di richiedenti asilo e migranti. “I bambini sono bambini, non importa da dove vengono, hanno bisogno di alloggi, cibo, istruzione, vestiti e molto altro, che costa denaro, e punire i bambini perché vogliono che i loro genitori li proteggano dalla guerra, dalla fame e dalla violenza è cinico”, ha detto Martin, ribadendo che già i single del Viennese, Tirolo, Vorarlberg e Salisburghese, soffrano del taglio delle sovvenzioni per i primogeniti. Particolarmente colpiti dal provvedimento saranno i single con più di tre figli: per i quali il sostegno “verrà completamente ritirato”, ha detto la vice presidente Öpa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia