Papa Francesco: accetta rinuncia di altri due vescovi cileni e nomina due amministratori apostolici

Salgono a cinque i vescovi cileni che hanno rinunciato al governo pastorale della propria diocesi dopo lo scandalo degli abusi. Dopo i tre presuli “dimissionari” lo scorso 11 giugno, il Papa ha infatti accettato oggi la rinuncia di altri due vescovi cileni e ha nominato due amministratori apostolici alla guida delle relative diocesi. A darne notizia è oggi la Sala Stampa della Santa Sede. Francesco ha dunque accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Rancagua, presentata da mons. Alejandro Goić Karmelić, e ha nominato amministratore apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis” della medesima diocesi mons. Luis Fernando Ramos Pérez, vescovo ausiliare di Santiago de Chile. Il Papa ha inoltre accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Talca, presentata da mons.Horacio del Carmen Valenzuela Abarca, e ha nominato amministratore apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis” della stessa diocesi mons. Galo Fernández Villaseca, anch’egli vescovo ausiliare di Santiago de Chile.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa