Consiglio europeo: fitto ordine del giorno con migrazioni, difesa, Brexit, bilancio, Eurozona. Ma il condizionale è d’obbligo

Bruxelles: la sala riunioni del Consiglio europeo. Nelle altre immagini, la sede del summit e gli incontri del pomeriggio fra Tusk e alcuni leader appena giunti al summit

(Bruxelles) L’ordine del giorno ufficiale del Consiglio europeo che si riunisce tra oggi e domani a Bruxelles prevede diversi argomenti: migrazione, sicurezza e difesa, economia e finanza, Quadro finanziario pluriennale, Brexit, affari esteri. Sulla migrazione “è previsto che i leader discutano delle dimensioni interna ed esterna della politica migratoria, compresa la riforma del sistema europeo comune di asilo”, recita il sito istituzionale. “Per quanto riguarda sicurezza e difesa, i leader dovrebbero discutere della cooperazione Ue-Nato in vista del vertice Nato di luglio e fornire orientamenti per gli ulteriori lavori, in particolare quelli riguardanti la cooperazione strutturata permanente. Il Consiglio europeo dovrebbe occuparsi anche di mobilità militare, del Fondo europeo per la difesa, del programma europeo di sviluppo del settore industriale della difesa e di politica di sicurezza e di difesa comune in ambito civile”. Il condizionale utilizzato è legato al fatto che il prosieguo delle discussioni dipende da come procederà il dibattito sulle migrazioni e se si creerà un clima adatto ad affrontare il resto dell’ordine del giorno: diversamente il Consiglio potrebbe stabilire di rinviare alcuni temi.
I leader Ue “dovrebbero poi adottare conclusioni su vari temi discussi di recente nell’ambito dell’agenda dei leader, quali fiscalità, innovazione e digitale. Il Consiglio europeo approverà inoltre le raccomandazioni specifiche per Paese nel quadro del semestre europeo 2018 e discuterà della futura gestione del quadro finanziario pluriennale”. I leader “dovrebbero discutere anche di commercio”. In calendario appaiono infine, per la giornata di domani, eventuali questioni specifiche e urgenti di politica estera, il Brexit e il Vertice Eurozona sulla riforma dell’Unione economica e monetaria.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa