This content is available in English

Chiese in Europa: incontro addetti stampa e portavoce delle Conferenze episcopali. Mons. Da Cunha (Ccee), “comunicare Cristo. La grande sfida nell’era digitale”

foto SIR/Marco Calvarese

“Comunicare Cristo alla luce delle trasformazioni del mondo delle comunicazioni, in particolare dei social media che hanno profondamente cambiato i comportamenti delle persone. Ci siamo interrogati sulla presenza della Chiesa e delle Conferenze episcopali in questo mondo”. Sintetizza così padre Duarte Da Cunha, segretario generale del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), l’incontro degli addetti stampa e dei portavoce che si è svolto a Roma presso la sede della Cei dal 26 al 28 giugno. In questi giorni i responsabili della comunicazione della Chiese cattoliche europee hanno potuto incontrare il Santo Padre, i membri del dicastero per le comunicazioni sociali e della sala stampa vaticana, nonché vaticanisti, esperti di comunicazione e giovani in vista del Sinodo di ottobre. “La Chiesa ha passione per l’Europa – ribadisce mons. Da Cunha – ed è a servizio dei cittadini europei. Comunicare Cristo è il grande contributo che la Chiesa può dare alla Europa. L’amore per l’Europa non è necessariamente assenza di posizione critica. Ma è annuncio della fede e dell’esperienza del cristianesimo. Un annuncio che non si fa solo con le parole ma in modo autentico. Significa che le parole sono associate alle opere e che le opere stesse sono la Parola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa