Lavoro: mons. Sorrentino (Assisi) incontra i vertici delle ceramiche Tagina, “rinascita provvidenziale”

Lunedì scorso, all’indomani della ripresa dell’attività produttiva dello stabilimento di Gualdo Tadino, il vescovo di Assisi, mons. Domenico Sorrentino, ha incontrato i nuovi vertici della società Tagina ceramiche d’arte Spa. A darne notizia oggi è la diocesi umbra. “Ho appreso con molto piacere – ha affermato mons. Sorrentino – l’impegno dei dirigenti dell’azienda per il rilancio di una fabbrica storica e di una eccellenza del territorio, sia dal punto di vista degli impianti che delle maestranze. Sono molto lieto di avere assistito a tale provvidenziale rinascita che permette il mantenimento di molti posti di lavoro e l’incremento dello sviluppo economico e sociale del territorio, già fortemente colpito dalla crisi della ex Merloni”. All’incontro erano presenti Francesco Borgomeo, presidente Saxa Gres e vicepresidente Tagina e Stefano Donati, presidente e amministratore delegato della Tagina Spa. L’incontro si è concluso con la visita al Santuario della Spogliazione e al “Museo della Memoria, Assisi 1943-1944”. I vertici della Tagina hanno molto apprezzato l’accoglienza, il nuovo allestimento museale e tutto il complesso monumentale, valoriale e spirituale del Santuario della Spogliazione. La visita di lunedì scorso sarà ricambiata quando il vescovo si recherà, probabilmente dopo l’estate, a celebrare la messa all’interno dello stabilimento.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa