Governo: Conte alla Camera, “Unione europea più giusta e più equa”. L’Italia merita “maggiore attenzione”

“Il debito pubblico italiano è pienamente sostenibile, dobbiamo puntare alla sua riduzione ma
in una prospettiva di crescita economica”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando questa mattina alla Camera in vista del Consiglio Ue del 28 e 29 giugno. “L’Italia – ha aggiunto – è un contributore netto del bilancio Ue e pensiamo di meritare maggiore attenzione”, per questo nel dibattito sul prossimo bilancio europeo “proporrò che il negoziato riservi un’attenzione finanziaria più sostanziale dei fondi europei destinati all’inclusione sociale e il fondo sociale europeo che potrebbe finanziare la riforma sull’impiego, il bilancio 2021-2027 è uno strumento chiave per raggiungere questo traguardo”. Infine, un richiamo ai dati diffusi ieri dall’Istat sulla povertà: “Ribadiamo la necessità di avere un’Unione europea più giusta e più equa. Non può essere ignorato che nel 2017 oltre 5 milioni di persone in Italia hanno vissuto sotto la soglia di povertà. Dobbiamo dare risposte concrete, perché ci
sono 5 milioni di persone che non possono più aspettare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa