Elezioni in Turchia: i titoli dei giornali internazionali. “Dominio destinato a continuare”, “Potere nelle mani di una sola persona”

www.nytimes.com

Le elezioni turche e il futuro del grande Paese oltre il Bosforo sono oggi in apertura di molti giornali europei e americani. “La vittoria mette Erdogan nel club elitario dei leader forti”, chiosa il britannico Guardian, mentre il Financial times commenta: “Il dominio di Erdogan in Turchia è destinato a continuare”. “Non è detto però che il potere assoluto aiuterà il presidente a passare illeso attraverso le tempeste che lo aspettano”. “È stata l’ultima occasione per l’opposizione per impedire che la Turchia diventi uno stato autoritario”, sostiene il New York Times in un servizio intitolato “La vittoria di Erdogan assegna maggiori poteri al presidente”. Si muove sulle stesse note il francese France Inter con l’editoriale “Le due vittorie – quella vera e quella falsa di Erdogan”, dove si legge: “Il malessere in Turchia è grande, ma questi risultati sono là, e ormai è impensabile che vengano smentiti”. Tra le sfide cui il presidente dovrà andare incontro, l’edizione francese cita “la netta riduzione degli investimenti e la caduta della moneta nazionale” come anche “l’impopolarità crescente”. “Le Monde” afferma invece: “Rieletto, Erdogan indosserà il suo nuovo abito di iperpresidente”. “Trionfo, tè e lacrime” è il titolo del reportage del tedesco Die Ziet che descrive l’incontro a Istanbul tra i sostenitori e gli oppositori del presidente. Le presidenziali in Turchia sono notizia importante anche per i giornali russi: “Il potere turco rafforzato nelle mani di una sola persona, Recep Erdogan mantiene la poltrona presidenziale” è il titolo del russo Commersant.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo