Tawadros II: a Unitalsi, “qui c’è sicurezza e pace. Siete i benvenuti su questa terra e anche nei nostri cuori”

“Qui c’è sicurezza, qui c’è amore, qui c’è pace, siete i benvenuti non solo sulla terra, ma siete i benvenuti anche nei nostri cuori”. È il caloroso saluto del patriarca di Alessandria, Tawadros II, capo della Chiesa copta ortodossa in Egitto, ai partecipanti al pellegrinaggio dell’Unitalsi in Egitto che vede anche la presenza del vescovo di Viterbo, mons. Fumagalli e del vescovo copto ortodosso Barnaba El Soriani. “Ancora è vivo il ricordo della visita di Papa Francesco dell’anno scorso avvenuta proprio in questa sala”, ha detto il patriarca accogliendo i visitatori italiani. “È stata una visita di benedizione per tutto l’Egitto. Quattro anni prima sono stato in Vaticano a far visita al Santo Padre, abbiamo dei bei rapporti, ci sentiamo costantemente e ci siamo promessi di pregare l’uno per l’altro”. Papa Tawadros ha augurato alla delegazione dell’Unitalsi che dalla loro permanenza in Egitto possano “ricevere una forte benedizione da tutti questi posti sacri che state visitando”. E ha poi aggiunto: “In Egitto abbiamo un detto: avete illuminato l’Egitto”. Don Gianni Toni, assistente regionale dell’Unitalsi ha ringraziato il patriarca della sua accoglienza e del suo caloroso messaggio e ha spiegato come questo primo pellegrinaggio per l’Unitasi rappresenta l’inizio di un nuovo cammino, sulle orme delle radici cristiane, soprattutto per accompagnare in Egitto le persone che Gesù ama, i malati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori