Nave Aquarius: l’arcidiocesi di Valencia accoglierà 42 migranti nei centri Caritas e di Ciudad de la Esperanza

42 migranti della nave Aquarius saranno accolti il prossimo fine settimana dall’arcidiocesi di Valencia negli alloggi messi a disposizione dalla Caritas diocesana e da Ciudad de la Esperanza (Città della speranza), un centro per persone vulnerabili o a rischio di esclusione sociale. La conferma è stata data oggi dopo una riunione della commissione mista tra autorità e società civile locale. La Caritas darà ospitalità a famiglie e uomini adulti attraverso il Programma di case alloggio.  Il 48% delle 53.000  persone assistite nel 2017 dalla Caritas erano migranti. Ciudad de la Esperanza, nel comune spagnolo di Aldaia, accoglierà 20 giovani che erano stati inizialmente trasferiti ad Alicante e torneranno a Valencia nei prossimi giorni. Nel centro Ciudad de la Esperanza vivono 164 persone, tra cui 110 rifugiati di 36 nazionalità diverse. A disposizione vi sono psicologi, psicoterapeuti e interpreti che conoscono le lingue africane.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori