Giornata rifugiato: una veglia di preghiera a Cerignolani

Una veglia di preghiera per non dimenticare la speranza di tante persone e la sofferenza di chi cerca protezione in Europa. Con questo scopo la Fondazione Migrantes della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano ha organizzato per oggi alle 17 una veglia di preghiera nel casolare di Gioia a Borgo Tre Titoli, in provincia di Cerignola (Fg). Un momento di condivisione e preghiera voluto fortemente dalla Fondazione in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. Nel 2017 sono stati 3.139 i migranti morti nel Mediterraneo mentre tentavano di raggiungere l’Europa via mare e nei primi sei mesi del 2018 risultano morte 802 persone. Il dato si basa sulle notizie censite negli archivi della stampa internazionale. Ma i numeri reali potrebbero essere più grandi. Nessuno sa quanti siano i naufragi di cui non abbiamo mai avuto notizia. Per questo la veglia di preghiera è anche un modo per riunire la comunità per iniziare a “chiedere ai governi, ai legislatori e alla comunità europea di porre in essere ogni sforzo per proteggere i profughi e salvaguardare la vita e la dignità dei migranti. – si legge in una nota della diocesi – Aprire vie legali per chi ha diritto di chiedere asilo, attivare programmi adeguati di reinsediamento per i rifugiati e stabilire quote d’ingresso per i lavoratori stranieri sono misure non derogabili per governare il complesso fenomeno delle migrazioni e rendere le nostre società più inclusive e per questo sicure”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori