This content is available in English

Film Papa all’Onu di Ginevra: mons. Jurkovič al Sir, una presentazione in vista della visita del Papa. Evento che “passerà alla storia”

“La figura del Papa porta un vero carattere di festa. Sarà un incoraggiamento alla gente che lavora con generosità da tanto tempo e un momento che passerà alla storia”. Così mons. Ivan Jurkovič, osservatore permanente della Santa Sede all’Onu di Ginevra, al Sir sulla visita di Papa Francesco, il 21 giugno, al Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) per i suoi 70 anni. “La Chiesa cattolica non ne fa parte – spiega l’arcivescovo – ma è una vera festa per il Consiglio quando la Chiesa cattolica è presente”. In attesa dell’arrivo del Papa è stato presentato ieri a Ginevra il film “Pope Francis: a man of his word”, diretto da Wim Wenders. A promuoverlo, la Missione permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, il governo dell’Honduras, l’Ordine di Malta e la Confederazione Svizzera. Con il regista erano presenti l’ambasciatore dell’Honduras, i produttori e mons. Dario Edoardo Viganò. Secondo mons. Jurkovič è “azzeccato che la presentazione del film e la visita ecumenica del Papa si svolgano nello stesso periodo”. “Le Nazioni Unite sono particolarmente sensibili a un aspetto che il Papa possiede in maniera egregia: la capacità di dare visibilità alle idee”, spiega l’arcivescovo, sottolineando che “qui ci sono tante buone idee, tanta generosità e programmi. Nessuno, però, li vede. Se legati alla figura del Papa, possono avere visibilità e può esserci una promozione della nobiltà delle idee delle Nazioni Unite”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo