Cile: terminata la misisone di mons. Scicluna. Aperto un servizio di ascolto con indirizzo mail e numero di telefono

Un servizio di ascolto per le eventuali vittime di abusi commessi da uomini di Chiesa, con un indirizzo mail, escuchar2018@gmail.com, e un numero di telefono, 9949-50-519, attivi fin da domani mattina. Questo il servizio annunciato da mons. Charles Scicluna, arcivescovo di Malta, durante un incontro avuto con i giornalisti nella sede delle Opere missionarie pontificie, prima della sua partenza dal Cile, al termine della visita di questi giorni nel Paese sudamericano e in particolare nella diocesi di OsornoNella sua dichiarazione mons. Scicluna ha voluto ringraziare nuovamente il popolo cileno per laccoglienza durante la missione pastorale compiuta assieme a mons. Jordi Bertomeu su incarico di Papa Francesco. E stato bello – ha detto – fare unesperienza di condivisione con diverse comunità, piene di uomini e donne che, nonostante sentissero il peso delle loro ferite, ci hanno aperto il cuore e sono state disponibili al dialogo e a iniziare un cammino di riconciliazione.

A noi è stato chiesto che la Chiesa vada avanti nel cammino di verità, giustizia e riparazione. E lo stesso chiede il Santo Padre. Per questo ripeto linvito a riconoscere e ammettere che la completa verità, con tutte le sue dolorose ripercussioni e conseguenze, è il punto di partenza per una guarigione autentica, tanto della vittima quanto dellautore degli abusi. Investigare è un dovere di giustizia. Abbiamo bisogno di ottenere giustizia rispetto alle vittime per il bene del Paese e anche della ChiesaMons. Scicluna ha ringraziato le tante persone che hanno chiesto di incontrarci o hanno inviato lettere. Ci dispiace non averle potute ascoltare personalmente e ci impegniamo a rispondere in breve tempo per iscritto a ciascuno. Poi lannuncio: Abbiamo disposto che sia stabilito un servizio di ascolto alle persone che ci hanno scritto. Da qui lapertura dellindirizzo mail e della linea telefonica, che saranno previamente gestite, anche a nome di mons. Scicluna, dagli esperti incaricati dal Consiglio nazionale di prevenzione agli abusi della Conferenza episcopale cilena.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo