Ue: rapporto Easo. 32mila minori migranti arrivati in un anno in Europa, oltre 1.300 quelli soli

(Bruxelles) “Nel 2017, 32.715 minori non accompagnati hanno fatto richiesta di protezione internazionale nell’Ue, la metà rispetto al 2016; la percentuale delle richieste dei minori non accompagnati rispetto all’insieme delle richieste si è attestata al 4%”. Ovvero oltre 1.300 minori soli sono giunti in Ue per chiedere protezione. Lo afferma il rapporto annuale Easo sulla protezione internazionale nell’Ue nel 2017. “Più di tre quarti di tutti i minori non accompagnati hanno fatto richiesta in cinque Paesi Ue: Italia, Germania, Grecia, Regno Unito e Svezia”. Il commento di Easo è il seguente: “La presenza di minori non accompagnati ha comportato una serie di sviluppi nei paesi Ue, tra i quali, in particolare, l’istituzione e il miglioramento di modalità specializzate di accoglienza e di cura alternativa, la revisione delle norme per la nomina dei tutori e accordi procedurali relativi alla valutazione e alla garanzia del miglior interesse del minore”. Analogamente, “le strutture e i servizi di accoglienza specializzati sono stati al centro degli sviluppi relativi ad altri gruppi vulnerabili e molti Paesi hanno creato strutture specializzate, nonché meccanismi di identificazione e di rinvio”. Inoltre “la società civile ha sottolineato la necessità di ulteriori sforzi da compiere” per l’accoglienza, cura e tutela dei minori migranti che giungono in Europa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo