Economia: Ue-Australia, aumentano gli scambi commerciali. Affari per 48 miliardi l’anno

(Bruxelles) Ufficialmente avviati oggi a Canberra i negoziati per un accordo commerciale “globale e ambizioso” tra Ue e Australia. “È incoraggiante, in questi tempi difficili, vedere che l’Australia condivide il nostro impegno a favore di un’agenda commerciale positiva e l’idea che accordi commerciali validi costituiscono una vittoria per entrambe le parti”, ha dichiarato la commissaria per il commercio, Cecilia Malmström. Obiettivo dei negoziati, spiega una nota di Bruxelles, è “eliminare gli ostacoli agli scambi di beni e servizi, creare opportunità per le piccole e le grandi imprese e stabilire norme ambiziose in linea con gli altri accordi commerciali dell’Ue, contribuendo così a plasmare il commercio mondiale”. Il primo ciclo formale di trattative tra i negoziatori delle due parti si svolgerà a Bruxelles dal 2 al 6 luglio. L’Australia è una delle economie sviluppate a crescita più rapida al mondo: l’Ue ne è già il secondo partner commerciale. Gli scambi bilaterali di merci sono aumentati in modo costante negli ultimi anni, fino a raggiungere quasi 48 miliardi di euro l’anno scorso; tra i settori più floridi le attrezzature di trasporto, i macchinari e le apparecchiature, i prodotti chimici e quelli alimentari e i servizi. L’accordo potrebbe comportare un aumento di più di un terzo degli scambi di merci tra i due partner. Dopo la visita in Australia la Commissaria Malmström si recherà a Wellington, e giovedì 21 giugno avvierà negoziati commerciali tra l’Ue e la Nuova Zelanda.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo