This content is available in English

Consiglio d’Europa: in agenda la relazione annuale sul razzismo e la legge ungherese “Stop Soros”. Delegazioni in Turchia e Macedonia

Strasburgo: la sede del Consiglio d'Europa

(Strasburgo) La “Commissione di Venezia”, organismo del Consiglio d’Europa che si occupa di democrazia e diritto, nella riunione del 22-23 giugno studierà la “compatibilità” del progetto di legge del governo ungherese, il cosiddetto “Stop Soros”, sulla lotta all’immigrazione clandestina con le norme internazionali sui diritti umani; è prevista la pubblicazione di un “parere”, preparato congiuntamente con l’Ufficio Osce per le istituzioni democratiche e i diritti umani. È attesa per il 22 giugno anche la pubblicazione della relazione annuale della Commissione del Consiglio d’Europa contro il razzismo (Ecri), sulle principali tendenze in Europa quanto a razzismo, discriminazione razziale, xenofobia, antisemitismo e intolleranza. Tra gli eventi dell’agenda settimanale del Consiglio d’Europa si segnala la conferenza annuale dei direttori delle prigioni e dei servizi di probazione (19-20 giugno, Jõhvi, Estonia): scambio di buone pratiche sui temi della gestione dei penitenziari, con un focus sul personale. Una delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio (Apce) sarà in Turchia tra il 22 e il 25 giugno per monitorare le elezioni presidenziali e legislative, mentre un’altra è a Skopje (18-20 giugno) per valutare i progressi compiuti dalla “Ex-repubblica jugoslava di Macedonia”. Il 22 giugno a Bruxelles, il presidente Apce Michele Nicoletti, avrà una serie d’incontri con responsabili delle istituzioni dell’Unione europea, tra cui l’Alto rappresentante Federica Mogherini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo