Cile: conclusa la visita a Osorno dei delegati pontifici. Mons. Scicluna, “meravigliosa accoglienza, profondamente commossi”

“Ringrazio tutti per la meravigliosa accoglienza, calorosa e onesta, che ci ha riservato il carissimo popolo di Osorno. Grazie per averci permesso di sperimentare l’amore della Chiesa che è pellegrina in questa benedetta terra, amore che ci ha profondamente commossi”. Queste le prime parole rivolte ieri alla stampa da mons. Charles Scicluna, a conclusione della sua visita alla diocesi di Osorno assieme a mons. Jordi Bertomeu. “Siamo venuti qui – ha proseguito mons. Scicluna – per comunicare la vicinanza del Santo Padre, Papa Francesco, all’amato popolo cileno, e in modo particolare al popolo di Osorno”, dove nei giorni scorsi il Papa ha nominato un nuovo amministratore apostolico nella persona di mons. Jorge Concha, in seguito alla rinuncia di mons. Juan Barros. L’arcivescovo di Malta assicura che per lui e per mons. Bertomeu è stata un’esperienza profonda “l’incontro con tante comunità parrocchiali e con tante persone che hanno avuto la generosità di condividere con noi le proprie ferite ed esperienze dolorose, così come anche le proprie speranze e l’amore per la Chiesa di Osorno”.

Un grazie particolare è stato espresso ai sacerdoti, ai diaconi e ai religiosi, attraverso i quali viene espressa “la vicinanza della Chiesa di Osorno alla sua gente”, mentre nella grande maggioranza dei fedeli è stato riscontrato il desiderio “di una riconciliazione autentica, che non si ottiene con una missione di pochi giorni, ma attraverso un dono di Dio che dev’essere accompagnato con un lungo cammino, che richiede pazienza, generosità, fortezza e umiltà”. Infine mons. Scicluna invia un particolare augurio a mons. Concha, che è giunto sabato in diocesi e che ieri ha concelebrato l’eucaristia di perdono e riconciliazione celebrata in cattedrale e presieduta dallo stesso mons. Scicluna.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo