Regno Unito: Loughborough, parrocchie e scuole preparano pasti per i bambini di famiglie povere

Garantire pasti caldi per tutta l’estate, da metà luglio fino alla fine di agosto, a quei bambini che durante l’anno scolastico mangiano grazie al cibo offerto dalla scuola e pagato con i soldi dello Stato. L’idea si sta diffondendo in tutta la Gran Bretagna dopo che una commissione parlamentare sulla fame ha denunciato, lo scorso anno, che moltissimi scolari non vengono sfamati da nessuno nei mesi estivi e sopravvivono grazie al cibo eventualmente fornito dalla famiglia. Ad essere coinvolte sono parrocchie e scuole. A Loughborough, cittadina del centro di Inghilterra, nella contea del Leicestershire, dove il tasso di povertà è il 32%, superiore alla media nazionale del 22%, è la parrocchia cattolica di st. Mary’s ad offrire un “Grub club” dove volontari prepareranno un pranzo ogni lunedì e giovedì a partire dal 16 luglio fino al 20 agosto. Partecipano all’iniziativa anche l’altra parrocchia cattolica della città, “Sacred Heart”, la scuola ad essa collegata, l’istituto elementare gestito dalla “Chiesa di Inghilterra” e quello statale “Cobden primary school”. “È scioccante pensare che ci sono famiglie intere che hanno sempre fame”, spiega Sue Clarke, una delle parrocchiane che lavorerà in cucina durante il progetto. “Abbiamo ricevuto moltissime donazioni e abbiamo fondi sufficienti per finanziare il progetto. Occorrono, però, persone disposte a cucinare, pulire la cucina e controllare il registro che elenca i bambini per i quali prepareremo i pasti caldi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo