Nave Aquarius: Avramopoulos (Commissione Ue) ringrazia la Spagna

(Strasburgo) Il caso della nave Aquarius è ovviamente all’attenzione delle istituzioni europee. La disponibilità del governo spagnolo di far attraccare l’imbarcazione con a bordo 630 migranti è accolta, a Bruxelles, come un segno di “responsabilità”. E il commissario alle migrazioni, Dimitris Avramopoulos, afferma: “Diamo il benvenuto alla decisione del governo spagnolo di permettere all’Aquarius di sbarcare a Valencia per ragioni umanitarie”. Una disponibilità interpretata come “vera solidarietà messa in pratica, sia verso questo queste persone disperate e vulnerabili, che verso Stati membri partner”. Il premier italiano Giuseppe Conte ha ugualmente ringraziato il premier spagnolo Pedro Sanchez: “Avevamo chiesto un  gesto di solidarietà da parte dell’Ue su questa emergenza. Non posso che ringraziare le autorità spagnole”. Bruxelles resta “in contatto con le autorità italiane e maltesi”, precisa il servizio dei portavoce della Commissione; l’esecutivo può solo, per sua stessa ammissione, “investire tutto il suo peso diplomatico per trovare una soluzione veloce alla questione”. Il caso rimbalza a Strasburgo, dove si apre la plenaria dell’Europarlamento. In calendario, da oggi a giovedì 14 giugno, figurano la preparazione del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno (che fra l’altro si occuperà di migrazioni), l’accordo sul nucleare iraniano, le regole per l’utilizzo dei droni (sicurezza e privacy).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa