Migranti: Stoltenberg (Nato) incontra Conte, “a Bruxelles parleremo di una più equa condivisione dell’onere dell’accoglienza”

“L’Italia è un valido alleato della Nato e svolgete un ruolo essenziale per la nostra sicurezza condivisa dando un contributo a molte missioni”. È il riconoscimento arrivato questa mattina all’Italia dal segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al termine dell’incontro che ha avuto a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte. Ricordando come sia “rimasto positivamente colpito dalla professionalità e dalla dedizione dei militari italiani incontrati ad Herat”, Stoltenberg ha affermato di accogliere “con favore il dichiarato cessate-il-fuoco in Afghanistan che deve iniziare domani. Faccio appello ai talebani a rispettarlo a pieno e mi auguro che possa essere un primo passo lungo la strada di una soluzione pacifica e durevole”. Il segretario generale Nato ha poi ricordato l’impegno italiano in Kosovo. E sull’approccio a doppio binario dell’Alleanza atlantica nei confronti della Russia, fatto di fermezza e dialogo, Stoltenberg ha rilevato che “stiamo facendo progressi su entrambi i binari”. Il segretario generale della Nato ha anche rilevato come l’impegno per “prevenire nuove crisi e nuovi conflitti” aiuta ad “evitare che aumenti il numero di coloro che fuggono verso le sponde italiane”. “La Nato – ha aggiunto – contribuisce ad alleviare le crisi di rifugiati e migranti in Europa”. Il prossimo vertice di Bruxelles “si concentrerà anche sulla più equa condivisione dell’onere” dell’accoglienza nell’Alleanza.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa