Chiese cattoliche orientali: Ccee, dal 14 giugno a Lungro il 21° incontro dei vescovi d’Europa

Su invito di mons. Donato Oliverio, vescovo dell’eparchia cattolica di Lungro degli italo-albanesi dell’Italia continentale, si terrà dal 14 al 17 giugno a Lungro il 21° incontro annuale dei vescovi cattolici orientali d’Europa. Si tratta, spiega un comunicato, di un evento preparatorio ai festeggiamenti per il centenario dell’istituzione dell’eparchia di Lungro avvenuta il 13 febbraio 1919 con la Costituzione apostolica “Catholici fideles” di Papa Benedetto XV. Quest’anno i vescovi delle Chiese cattoliche orientali del continente si confronteranno sulla figura del vescovo, specialmente su alcuni aspetti del nuovo processo matrimoniale; e sulla liturgia, sul suo rinnovamento nella fedeltà all’identità propria delle Chiese cattoliche orientali e su come essa sia rinnovatrice della vita dell’uomo. Tra gli altri temi, i tratti peculiari dell’identità di una Chiesa cattolica orientale; il diritto particolare intereparchiale; il contributo della Chiesa italo-albanese al cammino ecumenico. I lavori inizieranno nel tardo pomeriggio del 14 giugno con la celebrazione dei vespri nella cattedrale di San Nicola di Mira in Lungro. Seguirà una sessione inaugurale con gli interventi del card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali; del card. Angelo Bagnasco, presidente del Ccee (Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa), e di mons. Emil Paul Tscherrig, nunzio apostolico in Italia. Programma e temi delle sessioni successive sono disponibili sul sito del Cccee che sponsorizza l’incontro al quale parteciperanno vescovi e membri del clero di 12 Chiese cattoliche orientali in Europa e che si concluderà domenica 17 giugno con la celebrazione della Divina liturgia nella cattedrale di San Nicola di Mira.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa